Rai Premium

Canale 25 Digitale Terrestre
Canale 15 Tivù SAT

I programmi di Rai Premium

Gli Invisibili

Sceneggiati e fiction Rai perduti e ritrovati

Continua il tributo di Rai Premium ai sessant’anni della Rai, ricorrenza che diventa occasione di recupero e valorizzazione di sceneggiati e fiction “perduti” per anni nel mare magnum delle Teche e, di fatto, invisibili ad un pubblico sempre crescente di appassionati.
Il canale degli affictionati raddoppia lo sforzo della memoria, e a Rai 54/14, programma settimanale che da febbraio ripercorre anno per anno la sterminata produzione della nostra televisione dagli albori ad oggi, affianca il ciclo “Gli Invisibili”, che caratterizza la programmazione dell’estate 2014 riproponendo gemme e curiosità di un passato che ha contribuito a fare della Rai la più grande azienda culturale italiana.
Particolarmente significativi in quest’ottica i recuperi di sceneggiati come “L’olandese scomparso”, di Alberto Negrin, giallo in tre puntate del 1974 interamente girato a Venezia, “Extra”, miniserie di fantascienza di Daniele D’Anza mai più riproposta dopo la prima messa in onda del marzo 1976, “Parole e sangue” (1982), di Damiano Damiani, e “Nucleo zero” (1984), di Carlo Lizzani, dall’omonimo romanzo di Luce D’Eramo, due tra le pochissime produzioni televisive degli anni ’80 ad essersi occupata dello scottante tema del terrorismo in Italia e “Western di cose nostre” (1984), da un racconto di Leonardo Sciascia, due puntate scritte da Andrea Camilleri con Domenico Modugno.
Nato grazie alla fattiva collaborazione del pubblico, che in un continuo dialogo con la redazione da mesi affida ai social network le richieste di produzioni assenti dai palinsesti e dal mercato dell’home video, il ciclo “Gli Invisibili” prevede tra l’altro:

“La sconosciuta” (1984), di Daniele D’Anza, la domenica a mezzanotte circa dal 15 giugno;
“A casa una sera” (1976), di Mario Landi, sabato 28 giugno e sabato 5 luglio alle 2 circa;
“Quei trentasei gradini” (1984), di Luigi Perelli, il lunedì in seconda serata a partire dal 30 giugno;
“Nucleo centrale investigativo” (1974), di V. Armentano, il martedì in seconda serata a partire dall’ 8 luglio;
“Nucleo zero” (1984), di Carlo Lizzani, mercoledì 9 e 16 luglio a mezzanotte circa;
“Sul filo della memoria” (1972), di Leandro Castellani, sabato 12 e 19 luglio all’1.30 circa;
“Extra” (1976), di Daniele D’Anza, domenica 13 e 20 luglio a mezzanotte circa;
“Un uomo senza volto” (1971), di Leonardo Cortese, sabato 19 luglio alle 4.15 circa;
“Aut aut: cronaca di una rapina” (1976), di Silvio Maestranzi, sabato 19 e 26 luglio alle 5.30 circa;
“L’olandese scomparso” (1974), di Alberto Negrin, la domenica a mezzanotte circa a partire dal 27 luglio;
“Western di cose nostre” (1984), di Pino Passalacqua, lunedì 28 e martedì 29 luglio in seconda serata;
“Le mani sporche” (1978), di Elio Petri, il sabato all’1 circa a partire dal 2 agosto;
“Una città in fondo alla strada” (1975), di Mauro Severino, il sabato alle 3 circa a partire dal 2 agosto;
“Alle origini della mafia” (1976), di Enzo Muzii, il martedì in seconda serata a partire dal 5 agosto;
“La donna in bianco” (1980), di Mario Morini, mercoledì 6 e 13 agosto a mezzanotte circa;
“Parole e sangue” (1982), di Damiano Damiani, la domenica in seconda serata a partire dal 17 agosto;
“Illa: punto d’osservazione” (1981), di Daniele D’Anza, il lunedì in seconda serata a partire dal 18 agosto;
“Il bivio” (1972), di Domenico Campana, martedì 19 agosto all’1 circa;
“Nessuno deve sapere” (1973), di Mario Landi, il mercoledì in seconda serata a partire dal 20 agosto;
“Anna dei miracoli” (1968), di Davide Montemurri, sabato 30 agosto all’1 circa.

“Gli Invisibili” è un ciclo a cura di Alessandro Bignami. Si ringraziano le Teche Rai per la gentile collaborazione.


Nella foto, un raro scatto pubblicitario di “Extra” (1976)

I Programmi di Rai Premium

IN ONDA

ARCHIVIO

Tutti i programmi di Rai Premium