Rai Premium

Canale 25 Digitale Terrestre
Canale 15 Tivù SAT

I programmi di Rai Premium

Meucci: L'italiano che inventò il telefono

Regia Fabrizio Costa


Interpreti e personaggi

 
Massimo Ghini: Antonio Meucci
Tosca D'Aquino: Ester Meucci
Flavio Insinna: Lorenzo Salvi
Miguel Hermoso Arnao: Joe Melli
Roberto Alpi: Giuseppe Garibaldi
James Weber Brown: Alexander Graham Bell
Adam James: William Ryder
Andy Luotto: Bertolino
Michele Mc Cain: Mamacita
Guillermo Ayesa: Don Francisco
Valentin Ganev: Durant
Pierpaolo Lovino: Bandelari
Vittorio Amandola: Capo macchinista
Alberto Gimignani: Amatis Meucci



Firenze 1831. Antonio Meucci è un giovane inventore che sbarca il lunario come macchinista del Teatro della Pergola. A causa delle sue idee liberali, è costretto a lasciare la città natale e, assieme alla moglie, si reca a Cuba. Qui, al lavoro in teatro, affianca le sue ricerche sull'elettricità e la conduzione dei suoni, che prosegue anche nella seconda e ultima tappa del suo esilio: Staten Island (New York). Il genio di Meucci, sempre sostenuto dall'affetto della moglie e dall'aiuto dei membri della comunità italiana, è frustrato da disgrazie personali, difficoltà economiche e finanziatori disonesti. Anche la sua invenzione più rivoluzionaria, il telefono, gli viene sottratta da Alexander Bell, cui Meucci intenta una causa.
La seconda parte della miniserie è quasi tutta dedicata al processo che oppone l'anziano inventore, sull'orlo della miseria, alla potente Bell Telephone Company. Il racconto si conclude nel 1887 quando, un anno prima della morte di Meucci, il giudice emette una sentenza sfavorevole all'inventore italiano. Il quale risulterà, però, il vincitore morale del processo.e così meucci morì con serenità e felicità

 

I Programmi di Rai Premium

IN ONDA

ARCHIVIO

Tutti i programmi di Rai Premium